Eventi


Rappresenta la forma più diretta di esortazione alla riflessione. Mira ad un convolgimento emozionale dello spettatore troppo spesso inconsapevole. Lo spettatore sarà il fulcro intorno al quale ruoterà l’evento, il fruitore ma allo stesso tempo giudice, in un invito (a carattere artistico) di partecipazione ad uno stile di vita meno consumistico e più attento all’ambiente. Gli eventi saranno ovviamente a carattere pubblico, avranno una cadenza periodica prestabilita, così da creare una serialità alla quale coloro che intervengono avranno la possibilità di affezionarsi.

4-5 Luglio 2012 dalle ore:15:30 Teatro India, Lungotevere Gassman 1, Roma

evento promosso da ISIAROMADESIGN e da ISIDERESEARCHLab nel’ambito delle manifestazioni per Giornate della Creatività e dell’Innovazione 4-5 luglio 2012

 

18 Aprile 2012 ore:15:00 IsiaRomaDesign

22 Settembre 2011 ore:18:30 Macro, Roma

DESIGN FOR COMPLEXITY, tecnologia eco.addomesticata

“Creare un luogo in cui le persone che verranno a visitarlo potranno toccare con mano prototipi  e progetti realizzati sulla base del tema della Sostenibilità”.

Questo l’innovativo “concept” della mostra organizzata dai designer dell’Isia Roma Design, l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche capitolino, che si svolgerà il 22 Settembre al Macro, il Museo d’Arte contemporanea situato all’ex mattatoio di Testaccio. L’equipe della professoressa Veneranda Carrino, composta dai giovani talenti darà vita ad una esposizione originale in cui cittadini ed esperti del settore diverranno i veri protagonisti: “L’idea dell’evento – hanno sottolineato i responsabili del progetto – è quella di far giocare le persone, creare un labirinto dove all’interno ci sono prove da superare, giochi, interazioni con i materiali usati e per costituire progetti e prototipi”. In sintesi una forma alternativa di riuso_oggetti, un educazione civica fondata sul “Do it your self” e sul riutilizzo dei materiali di scarto o che hanno concluso il loro normale utilizzo: “Lo scopo primario – spiegano ancora i designer dell’Isia – è far prendere coscienza alla gente che con poco e “da soli” si può far in modo che il ciclo di vita degli stessi materiali continui terminato il suo utilizzo naturale”.

Così, ad esempio, con i nastri delle vecchie VHS si potranno creare vestiti e accessori, dalla camere d’aria di una bicicletta potranno nascere zaini, borsette o contenitori. Tutto questo attraverso semplici tagli, un ago, una macchina da cucire: le “istruzioni per l’uso” chiare e semplici dovranno arrivare in maniera diretta a chi abbia voglia di ricrearselo a casa: che sia un designer, un avvocato, un medico, un eschimese o un marziano. Una sorta di seconda vita del materiale che faccia ritrovare a tutti il piacere del “fare e di sporcarsi le mani”, dunque, ecosostenibilità e ciclo di vita alla base di tutto: un nuovo sistema di riuso della quale la cittadinanza deve essere informata, sensibilizzata e di cui deve prendere coscienza.
Questo il target dell’evento, a cui sarà impossibile mancare.

 

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • PDF

Scrivi un Commento

Devi esssere autenticato per commentare.

Crea sito web gratis